SECONDI

Boeuf Bourguignonne

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 1 h

Tempo di cottura: 2 h 20 min

Tempo di riposo: 1 sec

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Rosolare, Stufare

Stagioni: Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Medio

Origine: Francia

Tra i grandi classici della cucina francese c’è il boeuf bourguignonne, una ricetta che sembra complicata ma non lo è: richiede solo un po’ di pazienza per la sua preparazione.

Un grande cavallo di battaglia anche di Julia Child che ha insegnato al mondo, con i suoi libri e le sue trasmissioni, a prepararlo in maniera eccellente. Questa ricetta del boeuf bourguignonne è decisamente collaudata, un secondo strutturato e dal gran carattere che vi farà fare un'ottima figura con i vostri ospiti!

La carne di manzo viene cotta molto lentamente. La presenza del vino le conferisce sapore e aroma incredibili. Le cipolline e i funghi non possono davvero mancare.
Provate questa ricetta e vedrete che successo sulla vostra tavola. Questo secondo di carne è perfetto da servire a tavola anche a Natale o nei giorni di festa.

Cosa si beve con la bourguignonne? Vi consiglio di abbinare un vino rosso e ben strutturato.

Il piatto perfetto per una domenica in famiglia o per una cena golosa, provatelo: vi conquisterà, il sapore di questo piatto si fa fatica a descriverlo!

Sapete dove è nata la bourguignonne?
Sembra essere nata in Svizzera e poi, grazie alla sua bontà si è diffusa un po' ovunque.
Un piatto di carne molto buono che piacerà di certo anche a tutti i vostri ospiti.

Ingredienti

Campanello di manzo 1 kg

Pancetta tesa 160 g

Cipolle 180 g

Carote 200 g

Cipolline 300 g

Funghi champignon 350 g

Aglio 3 spicchi

Vino rosso 200 ml

Farina 25 g

Concentrato di pomodoro 20 g

Brodo di carne qb

Timo 2 rametti

Alloro 2 foglie

Burro 30 g

Olio EVO qb

Sale qb

Pepe nero qb

Preparazione

Affettate un po’ di pancetta e tagliatela a dadini, quindi mettete un filo di olio in una casseruola dai bordi alti e in esso fate rosolare la pancetta preparata.

1

Fatto ciò preparate la carne; in questo caso ho usato il campanello, ma voi potete scegliere il taglio che vi piace di più: l’importante è che sia un taglio adatto alle lunghe cotture.

2

Una volta rosolata, togliete la pancetta dalla casseruola e inserite la carne tagliata a pezzi piuttosto grossolani, quindi fatela rosolare bene su tutti i lati.

3

Mentre la carne rosola, tritate la cipolla, quindi togliete la carne dalla casseruola, al suo posto mettete la cipolla, unite le carote tagliate a rondelle e proseguite la cottura a fuoco moderato.
Unite gli spicchi di aglio spremuti e lasciate ammorbidire le verdure, sempre a fuoco basso.
Successivamente, rimettete in cottura la pancetta e la carne, salate, pepate e date una mescolata.

4

Unite 1 cucchiaio di farina e amalgamatela al resto degli ingredienti, aggiungete il vino e fate evaporare la parte alcolica dello stesso alzando il fuoco al massimo.

5

Ora aggiungete il concentrato di pomodoro, le cipolline, 2 foglie di alloro e il brodo di manzo, quest'ultimo in quantità sufficiente affinché la carne ne sia ricoperta di un paio di centimetri.
Aggiungete 2 rametti di timo fresco e mettete il coperchio, fate cuocere a fuoco bassissimo, per almeno 2 ore.

6

Trascorso questo tempo o comunque quando la carne risulterà estremamente tenera, in una padella a parte fate rosolate i funghi champignon in una noce di burro per 5-6 minuti a fuoco medio, dopodiché insaporiteli con un pizzico di sale.
Qualora i funghi fossero di piccole dimensioni potete lasciarli interi altrimenti divideteli a metà,
Nel frattempo, trasferite la carne e le verdure in un recipiente, lasciando nella casseruola solo il liquido di cottura. Fatelo addensare a fuoco moderato. Assaggiate e correggete di sale se necessario.

7

Una volta che il fondo di cottura si sarà ispessito, rimettete nella casseruola tutti gli ingredienti compresi e funghi, amalgamate il tutto e lasciate insaporire per pochi minuti a fuoco basso.
Tritate del prezzemolo e unitelo alla preparazione.

Impiattate e servite caldo, ma se volete potete lasciar riposare il boeuf bourguignonne per una notte e mangiarlo il giorno dopo, così tutti i sapori si amalgameranno perfettamente rendendolo ancora più buono.

8

Servite!

RICETTE CORRELATE