PRIMI

Genovese di polpo

Autori

Luca Pappagallo

Genovese di polpo

Tempo di preparazione: 30 min

Tempo di cottura: 3 h

Tempo di riposo: 1 sec

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Rosolare, Stufare

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Origine: Italia , Napoli

La genovese di polpo è una gustosissima variante della ricetta classica fatta con la carne. Una variazione saporita e golosa ideale per chi ama sperimentare in cucina. La sapidità del polpo va in contrasto in maniera perfetta con la dolcezza delle cipolle, il mix è favoloso! La cottura lenta poi rende il polpo morbido e per nulla gommoso. Provate la mia ricetta della genovese di polpo, vedrete che bontà!

Ingredienti

Preparazione

Quando volete realizzare la ricetta della genovese di polpo per prima cosa preparate un battuto grossolano di sedano e carota, trasferite in un una casseruola adatta per le lunghe cotture con un giro di olio e lasciate rosolare a fuoco moderato.

1

Dedicatevi al polpo, in questo caso abbiamo utilizzato un polpo decongelato quindi già intenerito dall’azione del congelamento, tagliatelo in pezzi di circa 4 centimetri e unitelo nella casseruola con il soffritto.
Aggiungete il peperoncino spezzato a metà e lasciate rosolare a fiamma medio alta, fate cuocere fino a che tutta l’acqua ceduta dal polpo sarà evaporata.Nel frattempo affettate le cipolla rosse non troppo finemente e tenete da parte.

2

Una volta che il liquido in casseruola sarà evaporato, sfumate con il vino bianco e unite il concentrato di pomodoro amalgamate il tutto e unite le cipolle preparate, mescolate, mettete il coperchio e lasciate cuocere per circa 2 ore e mezzo a fuoco basso mescolando di tanto in tanto, o fino a che il polpo risulti molto tenero, se necessario unite poca acqua calda per mantenere sempre umida la preparazione.

3

Trascorso il tempo di cottura mettete a lessare la pasta in abbondante acqua salata, dopodiché scolatela al dente e trasferitela nella casseruola con il sugo di polpo, amalgamate bene e se necessario ammorbidite con poca acqua di cottura, insaporite con del prezzemolo tritato e servite unendo nei singoli piatti ancora un pò di prezzemolo tritato e a vostro gusto del peperoncino piccante a fettine.

4

Servite!

RICETTE CORRELATE