PRIMI

Ragù alla napoletana

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura: 8 h

Tempo di riposo: 1 sec

Dosi per: 10 persone

Metodo di cottura: Rosolare, Stufare

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Origine: Napoli

Non c'è domenica che un partenopeo DOC non porti a tavola un bel piatto di ragù alla napoletana.
Il pranzo in famiglia per eccellenza il ragù di carne è sempre molto amato. In realtà i napoletani veraci ci fanno anche colazione.
In genere le mamme che si alzano presto lo mettono a pippiare dalle sette del mattino, in modo che si cuocia lentamente.
Chi si alza con più calma non resiste dall'affondare un tozzetto di pane per vedere se è venuto buono come sempre!
Con questo sugo speciale si possono condire i paccheri, gli ziti, i rigatoni, ma anche i manfredi che poi ai quali viene aggiunta la ricotta.
A differenza del ragù alla bolognese, non ha carne macinata ma vede un misto di carne di manzo e di maiale, immancabili anche le braciole con l'uva passa e i pinoli.

Il ragù è una ricetta napoletana tra le più famose, conosciute e amate da tutti.

Il risultato di questa preparazione è un sugo denso, molto scuro, dal sapore incredibile.
La cottura con la fiamma bassissima fa sì che la carne sia tenerissima e che alcuni pezzi si sciolgano addirittura.

Per i napoletani è una vera tradizione, lasciata dai monzù, i cuochi francesi che erano alla corte del re Ferdinando di Borbone.
Sono passati in effetti tanti anni, ma l'amore per questo piatto è rimasto immutato!

Preparazione

Quando volete realizzare la ricetta del ragù napoletano prima cosa fate scaldare l’olio e lo strutto in una pentola capiente quindi mettete le carni in cottura, potete eseguire questo passaggio a più riprese nel caso le dimensioni della pentola non permettano di effettuare questa operazione in una sola volta. Rosolate le carni accuratamente, su tutti i lati, a fuoco moderato, questo passaggio richiederà del tempo ma è fondamentale per la buona riuscita della ricetta.

1

Una volta che le carni risulteranno ben colorite aggiungete la cipolla tritata e fatela soffriggere per pochi minuti quindi alzate la fiamma e aggiungete il vino rosso e lasciate evaporare a fiamma brillante.
A questo punto unite il concentrato di pomodoro stemperato con poca acqua e i pomodori pelati precedentemente frullati, abbassate il fuoco al minimo, coprite parzialmente la pentola e fate cuocere lentamente per almeno 5 ore, mescolando di tanto in tanto.

2

Trascorso questo tempo, abbiamo aggiunto anche delle braciole napoletane, ma non sono indispensabili per la riuscita della ricetta. Regolate di sale e proseguite la cottura sempre a fuoco basso per ancora un paio di ore, se necessario aggiungete poca acqua calda per mantenere umida la preparazione.
Trascorso questo tempo le carni risulteranno estremamente tenere, quasi completamente sfatte, Il ragù alla napoletana è pronto per essere utilizzato nelle preparazioni che preferite.

3

Servite!

RICETTE CORRELATE