PRIMI

Crema di cavolfiore

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 50 min

Tempo di cottura: 30 min

Tempo di riposo: 15 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Friggere, Lessare

Stagioni: Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

La crema di cavolfiore è un ottimo piatto, ideale da portare a tavola quando le temperature vanno giù e si sente il bisogno di ristorarsi un po’.

Fare la vellutata di cavolfiore è davvero molto semplice: è il piatto perfetto anche per chi non è propriamente un asso in cucina.
Sarà sufficiente selezionare gli ingredienti e il gioco è fatto! È davvero ottima anche questa crema di cavolfiore per la pasta, ovviamente dovrete utilizzarla nelle giuste quantità.

Questa ricetta è stata fatta con il cavolfiore bianco ma si può fare anche con quelli colorati o, perché no, con il broccolo romano.

Questa che vi propongo qui è una variante molto golosa, poiché al posto dei crostini di pane ho voluto fare una specie di bignè fritti al formaggio che ci stanno benissimo!

Sono certo che questa vellutata di cavolfiore vi conquisterà!

Ingredienti per la crema

Cavolfiore 1.5 kg

Cipolle 100 g

Aglio 1 spicchio

Brodo vegetale 1.5 l

Panna fresca 100 g

Parmigiano Reggiano 20 g

Erba cipollina 1 ciuffo

Sale qb

Pepe nero qb

Olio EVO qb

Ingredienti per le frittelle

Preparazione

Pulite il cavolfiore separando le cimette e mettendole da parte.
Le parti più coriacee e legnose aggiungetele poi al brodo vegetale, in modo che gli diano più forza.

1

Ora tagliate 1 cipolla e fatela sfrigolare in esso in una casseruola con un filo di olio.
Dopo 1 minuto aggiungete le cime dei cavolfiori e salate.
Trascorsi un paio di minuti, coprite con il brodo e cuocete per almeno 20 minuti.

2

Mentre il cavolfiore cuoce preparate i bignè: in un pentolino mettete l’acqua e il burro con un pizzico di sale e fate sciogliere sul fuoco a fiamma bassa.
Appena prende il bollore, mettete la farina tutta insieme.
Da questo momento calcolate 1 minuto.
Girando, l’impasto si deve staccare completamente dalle pareti.

3

Togliete ora dal fuoco e continuate a girare, in modo che si abbassi la temperatura.
Aggiungete 1 uovo alla volta e mescolate proprio come per formare l’impasto dei bignè, solo a questo punto aggiungete il formaggio.
Io ho messo l’emmental, ma va bene anche il gorgonzola o quello che avete da consumare in casa.

4

Trasferite l’impasto in una ciotola e fate riposare per qualche minuto.
Portate a temperatura l’olio e andate a friggere le palline di bignè che formerete semplicemente con l'aiuto di due cucchiai.
Quando saranno ben dorate alzatele dall’olio e fate asciugare su carta assorbente.

5

Una volta fritte tutte, controllate il cavolfiore e, se cotto, andate a frullare scegliendo la densità che preferite per la vostra crema.
Se volete una crema proprio vellutata, passatela con un passino, quindi aggiungete la panna e il parmigiano.
Date una mescolata e assaggiate, nel caso regolate di sale.

6

Impiattate la crema di cavolfiore aggiungendo le palline di bignè fritte e servite caldo.

7

Servite!

RICETTE CORRELATE

Articoli correlati

Febbraio: la lista della spesa. Cosa comprare e cosa cucinare

Febbraio: la lista della spesa. Cosa comprare e cosa cucinare

Leggi tutto