PRIMI

Calamarata

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura: 18 min

Tempo di riposo: 0 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Lessare, Rosolare

Stagioni: Estate

Servizio: Caldo

Difficoltà: Medio

La calamarata è un grande classico della cucina partenopea. È un piatto molto semplice da fare ma ricco di gusto e di sapore.
Un classico primo piatto di mare che viene fatto spesso di domenica, ma che è talmente buono e veloce che può essere fatto tranquillamente ogni volta che lo si desidera.

Se volete sapere come si fa la calamarata perfetta non dovete far altro che seguire i miei consigli e le istruzioni per la preparazione; verrà perfetta.
La calamarata di Antonino Cannavacciuolo, famosissimo chef campano, è davvero un must, ma questa versione non la farà di certo rimpiangere.

Cosa si può abbinare alla calamarata? Io vi consiglio di restare su un piatto di pesce e quindi potete proporre una deliziosa spigola al forno al limone.

Ovviamente, se vi piace l'idea di questo condimento ma non avete questo formato di pasta, sappiate che si sposa benissimo con tanti altri, come i paccheri o le linguine.
Fare la ricetta della calamarata non è assolutamente difficile, pochi ingredienti ma di qualità la rendono straordinaria.

La calamarata è un formato di pasta, una rotella di semola che accoglie in sé il sugo che, in questo caso, come da copione è stato fatto con i calamari e i pomodorini.

Ingredienti

Calamarata 400 g

Calamari 600 g

Pomodorini 400 g

Peperoncini piccanti 3

Aglio 1 spicchio

Prezzemolo 1 mazzetto

Olio EVO 4 cucchiai

Sale qb

Preparazione

Quando volete preparare la calamarata, per prima cosa pulite per bene i calamari, privandoli delle interiora, e separando le sacche dai tentacoli. Fatto ciò potete dedicarvi al sughetto.

1

In una padella mettete un bel giro di olio e fate scaldare. Aggiungete 1/2 spicchio di aglio a fettine, unite 1 ciuffo di prezzemolo tritato e 2 peperoncini a fette.
Tenete il fuoco medio basso per non bruciare il condimento, quindi aggiungete anche i tentacoli spezzettati grossolanamente e le alette affettate sottilmente. Mentre queste parti, leggermente più tenaci cuociono, dedicatevi alle sacche tagliandole a rondelle, quindi aggiungete anch'esse in padella e insaporite con un pizzico di sale.

2

Cuocete per 3-4 minuti a fuoco medio e nel frattempo tagliate i pomodorini a metà.
Una volta pronti trasferite i calamari in un recipiente e nella stessa padella mettete un giro di olio, il 1/2 spicchio di aglio rimasto, sempre affettato, e 1 peperoncino a fette.
Lasciate scaldare molto bene l'olio e aggiungete i pomodori preparati.

3

Fate cuocere a fuoco alto per qualche minuto, mescolando di frequente, quindi abbassate la fiamma al minimo in modo da mantenere il sughetto in caldo.
Intanto mettete a lessare la calamarata in acqua bollente salata. Considerate di cuocerla 3-4 minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato.
Quasi al termine della cottura della pasta rimettete i calamari in padella con i pomodorini, lasciate riprendere calore e amalgamate bene, se necessario correggete di sale.

4

Scolate la pasta molto al dente in padella, aggiungete un po’ di acqua di cottura e terminate di cuocerla nel sughetto. Ultimate la preparazione in padella con un po' di prezzemolo fresco tritato.

Impiattate con un altro po’ di prezzemolo tritato e servite caldo.

5

Servite!

Calamarata

RICETTE CORRELATE