PRIMI

Rigatoni lardiati

Autori

Luca Pappagallo

Rigatoni lardiati

Tempo di preparazione: 10 min

Tempo di cottura: 20 min

Tempo di riposo: 0 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Rosolare

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Origine: Italia , Campania

Se non avete mai provato i maccheroni lardiati dovete assolutamente farlo! Questa ricetta tipica campana è di un buono incredibile! Si tratta di un piatto povero contadino che però si trova spesso ancora oggi nelle trattorie e locande locali. Un tempo infatti non era possibile cucinare con l’olio. Questo ingrediente era prezioso e non tutti lo avevano a disposizione. Dal genio contadino nasce questa prelibatezza. Il lardo andandosi a sciogliere crea un condimento rustico e saporito perfetto per condirci la pasta! Se volete sapere come si fa la pasta alla lardiata, questo è il posto giusto per voi. Provate questa ricetta napoletana, vi piacerà senz’altro.

Ingredienti

Rigatoni 400 g

Pancetta tesa 100 g

Lardo 100 g

Cipolle 150 g

Aglio 1 spicchio

Pecorino 40 qb

Pepe nero qb

Sale qb

Preparazione

Preparate un trito molto fine con la pancetta, la cipolla e il lardo, trasferite in padella e, a fuoco basso, fate rosolare gli ingredienti mescolando di tanto in tanto, occorreranno circa 10 minuti. Intanto mettete a lessare la pasta in acqua bollente salata.

1

Quando la cipolla risulterà morbida, unite l’aglio tritato finemente e proseguite ancora per pochi minuti sempre a fuoco basso.
Se necessario unite poca acqua di cottura della pasta per mantenere umida la preparazione. Regolate di sale e insaporite con del pepe nero macinato.

2

Scolate la pasta al dente in padella con il condimento, mescolate e lasciate insaporire per qualche istante. Servite con una generosa spolverizzata di pecorino grattugiato nei singoli piatti e, a piacere, del pepe nero macinato.

3

Servite!

RICETTE CORRELATE