SECONDI

Brasato di manzo

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 30 min

Tempo di cottura: 4 h 30 min

Tempo di riposo: 1 sec

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Rosolare, Stufare

Stagioni: Primavera, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Perfetto per un giorno di festa, per una domenica in famiglia o tutte le volte che volete deliziarvi con un secondo di carne dal gran gusto e carattere, il brasato di manzo è il piatto che fa per voi. La carne cotta lentamente diventa tenerissima ed è anche molto aromatica grazie alla presenza copiosa del vino. Si scioglie letteralmente in bocca in quanto il collagene presente nei tessuti fa il suo dovere. Se vi state chiedendo qual è il tipo di carne ideale per il brasato possiamo dirvi che il vostro macellaio di fiducia di certo vi saprà consigliare al meglio. Noi abbiamo utilizzato un taglio che si chiama campanello e il risultato è stato decisamente speciale, ma andrà benissimo anche il cappello del prete ad esempio. 

 Inoltre sapete cosa significa brasare la carne? Con il termine brasare si intende cuocere un pezzo di carne di volume importante tutto assieme, lentamente, su un fuoco basso o in forno. Si differenzia dall'arrosto in quanto questa tecnica prevede l'utilizzo costante del coperchio. 

Per ottenere un brasato succoso e umido all'interno il passaggio fondamentale è quello della sigillatura. Chiudendo bene le parti esterne i succhi non usciranno dal pezzo di carne e la fetta sarà molto umida. 

Anche la scelta del vino è importante, in genere si usa il Barolo, in alternativa potrete scegliere un rosso ben strutturato e corposo. 

Fare la ricetta del brasato è molto semplice, provate e diventerà di certo un vostro cavallo di battaglia. 

Ingredienti

Campanello di manzo 2.2 chili

Vino rosso 1 litro

Cipolle 2 pezzi

Carote 2 pezzi

Sedano 3 coste

Aglio 2 spicchi

Rosmarino 1 rametto

Bacche di ginepro 6 pezzi

Salvia 3 foglie

Pepe in grani 1 cucchiaino

Burro 40 grammi

Sale quanto basta

Olio EVO 4 cucchiai

Preparazione

Quando volete realizzare la ricetta del brasato al vino per prima cosa legate la carne in modo da mantenerla in forma durante la cottura, quindi rosolatela su tutti i lati in un tegame capiente, con un giro di olio d’oliva.
Una volta ben dorata aggiungete le carote, le cipolle e il sedano che avrete precedentemente tagliati a pezzi. Unite gli spicchi di aglio scamiciati, la salvia, il rosmarino e tutte le spezie, aggiungete il vino, un po' di acqua e una generosa presa di sale e lasciate cuocere coperto per almeno 4,5 ore a fuoco basso. Ogni tanto andate a controllare se c'è liquido, nel caso aggiungetene.

1

Al termine della cottura rimuovete la carne e parte delle verdure,che servirete come accompagnamento nei piatti finiti. Frullate le verdure restanti con qualche mestolo di liquido di cottura, filtrate il composto e trasferitelo in una padella insieme al burro, mescolate bene come per ottenere una crema, lasciate addensare e regolare di sale.

2

Servite il brasato a fette accompagnato da della polenta grigliata e le verdure tenute da parte, nappate con la salsa preparata .

3

Servite!

RICETTE CORRELATE