CONTORNI

Carciofi fritti

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 40 min

Tempo di cottura: 5 min

Tempo di riposo: 0 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Friggere

Stagioni: Primavera, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Ma quanto sono buoni i carciofi fritti? Tanto, anzi di più! Secondo me sono decisamente golosi e irresistibili, con la loro crosticina croccante e il loro cuore morbido e saporito.

Fare i carciofi in padella fritti è davvero semplice, ma se avete dubbi su come fare una frittura asciutta e non molle qui vi spiego come fare con il nostro passo-passo.

I carciofi fritti sono un gustoso contorno che si presta bene ad accompagnare una semplice grigliata di pesce o carne. Il segreto per farli buonissimi è procurarsi un’ottima materia prima, quindi vi consigliamo di fare questa ricetta con i carciofi durante la loro stagione. I carciofi sono uno dei prodotti che la terra offre più buoni e versati da usare in cucina e il loro utilizzo è molto presente nelle ricette italiane.

Se vi state chiedendo se i carciofi fritti vadano lessati, la mia risposta in questo caso è no! È fondamentale pulirli bene in modo eliminare la parte più coriacea; il risultato sarà eccellente.

Qui ve li propongo in due versioni golose!

Ingredienti

Ingredienti per la versione in tempura

Farina 00 4 cucchiai

Maizena 2 cucchiai

Acqua gassata qb

Ingredienti per la versione all'uovo

Uova 3

Farina 00 qb

Sale qb

Preparazione

Quando volete realizzare la ricetta dei carciofi fritti, per prima cosa puliteli eliminando le foglie più esterne e più dure. Vi consiglio di utilizzare i guanti, altrimenti vi macchierete le mani.
Eliminate anche la parte più esterna dei gambi ma non buttateli assolutamente perché anche questi sono ottimi.
Divideteli a spicchi ed eliminate accuratamente anche la barba e trasferiteli subito in acqua acidulata con il limone, altrimenti si anneriscono subito.
Quando avrete finito di tagliarli tutti, prelevateli dall’acqua e asciugateli bene. A questo punto, preparate la pastella. In questo caso ne facciamo due.

1

Per prima cosa, dedicatevi alla tempura mescolando 2 cucchiai colmi di maizena, 4 cucchiai di farina e aggiungendo acqua frizzante ghiacciata. Mescolate un po’ mettendo, come fosse una bagnomaria, la vostra ciotola in una più grande con ghiaccio proprio per mantenere fredda la pastella. Non mescolate per troppo tempo, e poi andate a friggere in olio bollente pochi pezzi alla volta.

2

Quando saranno ben dorati alzateli dall’olio e fateli asciugare pochi istanti su un foglio di carta assorbente.
Infarinate l’altra metà dei carciofi dopo averla asciugata, e passate gli spicchi uno alla volta nelle uova sbattute con un pizzico di sale. Friggete anche questi nell’olio bollente e aspettate che dorino.

Scolate, fate asciugare e servite con un pizzico di sale.

3

Servite!

RICETTE CORRELATE

Articoli correlati

Frittura

Frittura: tecniche e consigli per farla perfetta

Leggi tutto

La Pasqua

Pasqua: le ricette più buone

Leggi tutto

Carciofi

Come cucinare i carciofi: le ricette più buone

Leggi tutto