PRIMI

Gnudi

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura: 6 min

Tempo di riposo: 30 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Lessare

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Origine: Italia , Toscana

Gli gnudi sono un piatto tipico della cucina toscana, nato probabilmente nelle famiglie contadine come idea di riciclo. Questa pasta senza pasta, nuda, che mostra solo il suo ripieno è davvero golosa ed è un piatto perfetto da portare a tavola anche in occasioni speciali. In base ai loro ingredienti protagonisti e alle varie fonti lette si ipotizza siano stati creati per la prima volta in Maremma e da lì, si sono diffusi in tutta la ragione.

Anche se hanno un sapore e un aspetto rustico sono molto delicati e fanno una bella figura anche ad una tavola più elegante, preparate la ricetta degli gnudi magari in occasione di una festa e vedrete che successo incredibile!

Gli gnudi sono una specie di grandi gnocchi alla quale si dà una forma un po' più allungata, che vengono realizzati grazie a un impasto di ricotta, spinaci e parmigiano. Si chiamano in questo modo in quanto non hanno la sfoglia esterna come i tortelli o i ravioli e vengono cotti così come mamma (o papà) li ha fatti!

Molto morbidi, piacciono molto anche ai bambini che in genere non amano le verdure ma che in questo caso troveranno ottime!

Questa è una ricetta toscana che mi hanno tramandato in famiglia, provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta!

Ingredienti

Ingredienti per servire

Burro 80 g

Salvia 1 ciuffo

Parmigiano Reggiano qb

Preparazione

Quando volete realizzare la ricetta degli gnudi, per prima cosa lessate in acqua bollente salata gli spinaci, per un paio di minuti al massimo, quindi passateli in acqua fredda per fermare la cottura, poneteli su un canovaccio pulito e strizzate in modo da far perdere la maggior parte dell’acqua possibile agli spinaci, dopodiché tritateli finemente al coltello.

1

A questo punto In una ciotola, mescolate gli spinaci tritati con la ricotta, aggiungete quindi l'uovo, la farina, il formaggio grattugiato, il sale e una grattata di noce moscata. Lavorate bene il composto in modo che risulti omogeneo, quindi realizzate delle palline di impasto del peso di circa 40 g ( con questo peso otterrete circa 13 gnudi). Disponete gli gnudi su una placca rivestita con carta forno quindi trasferite in frigorifero per almeno 30 minuti.

2

Portate una pentola d'acqua a bollore, salate e versate un filo d'olio per eviterete che gli gnudi si attacchino l’uno con l’altro in cottura. Tuffate gli gnudi e lasciateli cuocere per 3-4 minuti o comunque fino a che affiorino a galla.
Nel frattempo in un pentolino fate fondere il burro, unite le foglie di salvia e lasciate insaporire pochi minuti a fuoco basso. Scolate gli gnudi trasferiteli nei piatti di portata, conditeli con il burro fuso e una spolverata di parmigiano grattugiato.

3

Servite!

RICETTE CORRELATE