ANTIPASTI

Spanakopita

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 40 min

Tempo di cottura: 70 min

Tempo di riposo: 0 min

Dosi per: 6 persone

Metodo di cottura: Al Forno, Lessare

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo, Tiepido

Difficoltà: Medio

La spanakopita è un grande classico della cucina greca. Se vi è capitato di fare un viaggio in Grecia vi sarà capitato di certo di vedere e magari mangiare questo buonissimo piatto. Si tratta di una sorta di pizza rustica ripiena con spinaci e formaggio, che ovviamente è la feta, tipico formaggio, sapido e saporito, di quelle zone . L'impasto esterno è decisamente friabile, ha un bel crunch, e benché in alcune isolette si faccia in casa, esso può essere sostituito tranquillamente con la pasta fillo. 

La ricetta della spanakopita greca è molto semplice da realizzare ed è una bella idea per una cenetta sfiziosa con gli amici oppure se tagliata a tocchetti può ampliare la scelta salata ad un buffet, e sarà gettonatissima ad un aperitivo che vi catapulterà nelle atmosfere magiche della spiaggia al tramonto. 

In Grecia le torte ripiene sono davvero tantissime, e si trovano con decine di farciture diverse, ma questo rustico con gli spinaci e la feta è senza dubbio una dei più buoni.

Spesso si trova nei bar ubicati sulle calette elleniche che affacciano sul mare blu e viene servita come pranzo frugale, ma è considerato anche come un delizioso street food, quando ci si perde tra le bellezze in città. Essendo la cucina greca molto simile nei sapori, negli odori e negli ingredienti utilizzati a quella italiana, molti piatti sono diventati di uso comune anche qui da noi. Un esempio è la moussaka per dirne una. 

Salvate questa ricetta e vedrete che successo!

 

 

 

Ingredienti

Pasta fillo 600 grammi

Spinaci 800 grammi

Cipollotti 200 grammi

Ricotta di pecora 500 grammi

Feta 500 grammi

Uova 3 pezzi

Aneto secco 2 cucchiaini

Olio EVO quanto basta

Sale quanto basta

Pepe nero quanto basta

Preparazione

Per realizzare la ricetta della spanakopita, per prima cosa sbollentate gli spinaci, per circa un minuto in acqua bollente salata, quindi trasferiteli in acqua e ghiaccio per fermare la cottura, strizzateli bene dall’acqua residua e tritateli finemente.
In una terrina sbattete le uova con un pizzico di sale e di pepe, tenete da parte.

1

In un recipiente unite la ricotta, la feta sbriciolata, i cipollotti tritati finemente, il composto di uova, l’aneto secco e gli spinaci tritati, amalgamate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.

2

Prendete una teglia rettangolare delle dimensioni di 40X30 alta 2,5 cm spennellate la base e i bordi con dell’olio di oliva e adagiate un primo strato di 3 fogli di pasta fillo sulla base, lasciate uscire di pochi cm i fogli dalla teglia. Spennellate ancora con olio e sovrapponete uno strato di 2 fogli di pasta fillo posizionati in modo da fuoriuscire dalla teglia, così che una volta aggiunto il ripieno possano essere chiusi in maniera da contenerlo, ponete anche un foglio al centro.
Spennellate con olio e adagiate il ripieno di spinaci in modo uniforme, richiudete i fogli di pasta fillo verso il centro, spennellate con olio e rincalzate i lembi di pasta del primo strato realizzato, coprite con dei singoli fogli spennellando con olio e terminate aggiungendo i fogli rimanenti ripiegati delicatamente su se stessi, in modo da ottenere un effetto di “movimento” sulla superficie. Spennellate quindi la superficie con olio e tagliate la spanakopita in modo da ottenere 6 pezzi.

3

Trasferite in forno statico, preriscaldato a 230°C, quindi portate subito la temperatura a 180°C e lasciate cuocere per circa un ora. Se la superficie tendesse a scurirsi troppo coprite con della carta stagnola. Trascorso questo tempo proseguite per 10-15 minuti con la sola serpentina inferiore in funzione a una temperatura di 220°C, sempre coperto con stagnola.
Lasciate intiepidire leggermente e servite.

4

Servite!

RICETTE CORRELATE