DOLCI

Gogosi

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura: 5 min

Tempo di riposo: 90 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Friggere

Stagioni: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

I gogosi sono dei dolci buonissimi rumeni, molto simili nel sapore alle ciambelle americane che si vedono nei film o che avete avuto modo magari di assaggiare in qualche caffè internazionale. Se avete avuto modo di visitare questo paese vi sarete accorti che la cucina locale e tipica punto molto sui dolci. Nella loro semplicità sono davvero delle chicche imperdibili. La cucina rumena come quella italiana è molto legata al territorio e alle tradizioni. Cerca di sfruttare ciò che la loro natura offre, anche se di certo risente di qualche influsso delle nazioni vicine come la Russia, l'Austria e l'Ungheria.  Esistono in Romania tantissimi dolci diversi, e i gogosi sono davvero irresistibili. Si possono trovare nelle pasticcerie locali accanto ai famosissimi cozonac, anche se quest'ultimi si consumano principalmente nelle festività natalizie. 

Come tutti i lievitati non è di immediata produzione ma il procedimento è semplicissimo senza dubbio. Si possono realizzare in diverse forme, da quella classica a ciambella, passando per il bombolone fino ad arrivare a bocconcini più piccoli come i nostri ma potete fare anche delle deliziose treccine.

Pochi ingredienti che di certo avrete a casa, rendono la ricetta dei gogosi rumeni alla portata di tutti. Provate la nostra versione e vi verranno perfetti al primo colpo!

Ingredienti

Farina 00 500 grammi

Acqua 300 millilitri

Lievito di birra fresco 25 grammi

Zucchero 50 grammi

Olio di semi 50 millilitri

Scorza di limone 1 pezzo

Sale 4 grammi

Olio di semi di arachidi quanto basta

Preparazione

Per prima cosa fate sciogliere il lievito con un cucchiaino di zucchero, questa operazione vi servirà come punto di partenza. Successivamente in un recipiente unite la farina, lo zucchero, l’olio di semi, il sale la scorza grattugiata di limone senza arrivare alla parte bianca, l’acqua tiepida e il lievito sciolto nello zucchero.

1

Cominciate a mescolare gli ingredienti con un mestolo, quindi quando il composto risulterà amalgamato, trasferitelo sul piano di lavoro, aggiungete qualche cucchiaio di farina e continuate ad impastare per circa 10 minuti. Unite la farina in quantità sufficiente ad ottenere un impasto omogeneo che non si appiccichi alle mani.

2

Formate con l'impasto una palla e trasferitela in un contenitore unto con poco olio di semi, spennellate la superficie con poco olio di semi, coprite con la pellicola, bucherellate e lasciate lievitare per circa un'ora e 30 minuti, o fino a raddoppio.

3

A questo punto riprendete l'impasto formate delle palline del peso di circa 20 g, quindi friggete in olio caldo a una temperatura tra i 160°C e I 170°C fino a completa doratura. Potete fare altre forme a vostro gusto come trecce o quadrati. Non fate scaldare eccessivamente l’olio, altrimenti l’impasto potrebbe scurirsi eccessivamente all’esterno e rimanere crudo all’interno.


Trasferite su uno scola fritti o carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso e a vostra gusto passate le palline nello zucchero semolato in modo che ne siano completamente ricoperte.

4

Servite!

RICETTE CORRELATE

Articoli correlati

Chiacchiere

Carnevale a tavola, storia, tradizioni e piatti golosi

Leggi tutto