SECONDI

Chicharrones

Autori

Luca Pappagallo

Tempo di preparazione: 15 min

Tempo di cottura: 80 min

Tempo di riposo: 0 min

Dosi per: 4 persone

Metodo di cottura: Lessare, Rosolare

Stagioni: Autunno, Inverno

Servizio: Caldo

Difficoltà: Facile

Se in questo periodo non si può viaggiare fisicamente, facciamolo almeno con la fantasia! 

Con questa ricetta vi porto  in un posto lontano: in Sud America.
Un luogo incantevole e ricco di tradizioni culinarie. 

La ricetta che andiamo a fare insieme è quella dei chicharrones
Li avete mai assaggiati? Sono un vero e proprio peccato di gola che bisogna concedersi di tanto in tanto! 
Un secondo piatto fatto con la carne di maiale che strizza l’occhio agli street food un po’ junk, ma troppo saporiti per non mangiarli.
Ricorda anche qualche piatto tosco-emiliano. 
E se del maiale davvero si usa tutto e non si butta via niente vi spiego come si può utilizzare la cotenna. 

Quale sia l’origine di questa ricetta nessuno lo sa, c’è chi dice provenga dalle Filippine e chi addirittura dalla Romania.
Fatto sta che è decisamente fantastica! 

Ciò che serve per questo piatto è un bel pezzo di pancetta che abbia la cotenna. 
La cotenna è fondamentale mi raccomando! 

Fare i chicharrones è davvero semplice, il risultato è una vera esplosione di gusto!

Ingredienti

Pancetta fresca 1.5 chili

Peperoncini in polvere 1 cucchiaio

Origano 1 cucchiaio

Paprika dolce 1 cucchiaio

Timo secco 1 cucchiaio

Limoni 1 pezzo

Pepe quanto basta

Sale quanto basta

Preparazione

Prendete il vostro pezzo di maiale e dividetelo in cubotti, più o meno della stessa grandezza.
Mettete i pezzi in una ciotola e aggiungete le spezie: paprika, peperoncino, origano, sale, timo e girate bene.
Successivamente, aggiungete il limone e date una nuova mescolata per far insaporire.

1

Fatto ciò, prendete una casseruola bella ampia e metteteci i pezzi senza aggiungere alcun grasso.
Coprite con l’acqua e fate cuocere per circa 1 ora.
Quando si sarà consumata tutta l’acqua, mettete un paraschizzi e fate soffriggere i pezzi nel loro grasso.

2

Quando saranno bruniti e avranno sviluppato una crosticina golosa e croccante, potrete servirli caldi!

3

Servite!