INGREDIENTI

Campanello di manzo

Autori

Luca Pappagallo

Campanello di manzo
Kcal

Kcal x 100gr: 288

Allergie

Allergeni: -

Stagionalità

Stagionalità: Primavera, Estate, Autunno, Inverno

Alimentazioni

Alimentazioni: Onnivora

Il campanello di manzo è un taglio di carne del capo bovino definito di terza categoria ovvero non tra i più pregiati. È un taglio del posteriore del bovino, situato dietro la tibia. Insieme alla copertinadispalla, è il taglio che viene venduto con la denominazione “carnegommosa da brodo” o da spezzatino.

Viene chiamato in diverse regioni italiane in modo diverso, viene definito anche pesce, piccione, muscolo o gamba.

Si tratta, quindi, di un muscolo pertanto si tratta di una carne magra ricco di collagene, perfetto per le lunghe cotture e per le cotture in umido.

Nello specifico questo tipo di carne è particolarmente adatto per i brasati, o per stufati e spezzatini, meno adatto per le cotture alla piastra, ma dopo una buona marinatura potrebbe essere cotto con successo anche al barbecue a temperatura non troppo elevata o ancora per sperimentare la cottura sous vide dalla quale questa carne acquisirà morbidezza.

Non essendo di primissima qualità anche il prezzo è limitato, circa 15 euro al kg quindi può costituire una buona fonte proteica a basso prezzo sapendo in che modo trattarla e cucinarla per ottenere il meglio da questo taglio.

Come si diceva questo taglio di bovino adulto costituisce dal punto di vista nutrizionale una perfetta fonte di proteine e una percentuale di grassi molto limitata soprattutto saturi. Oltre alle proteine, questi tagli di carne sono una perfetta fonte anche di ferro e vitamina PP ovvero niacina o vitamina B3 che serve per trasformare l'alimento in energia utilizzabile dal nostro organismo.

Autori

Luca Pappagallo